Mar 14
2017

7 CONSIGLI DI MARKETING TURISTICO CHE AUMENTERANNO LE PRENOTAZIONI DAL TUO SITO WEB

 

consigli di marketing turistico

 

A continuazione ti proponiamo da AvaiBook 7 consigli di marketing turistico per la tua pagina web che, senza dubbio, faranno aumentare esponenzialmente l’indice di conversione del tuo sito web.

C’è n’è qualcuno che stai già mettendo in pratica?

 

CONSIGLI DI MARKETING TURISTICO PER IL TUO SITO WEB

 

1) Crea una sezione con una serie di minivideo dei tuo clienti dando la loro opinione sulla tua struttura.

Il videomarketing é una tendenza che sta acquisendo sempre più forza,aiuta il posizionamento, ha una maggiore credibilità rispetto ad altri strumenti, e rimane impressa nella mente dei clienti in modo più deciso.

Nel settore turistico, normalmente, si usa per mostrare le strutture, il contesto, etc., ma noi vogliamo andare oltre; perché non creare una sezione nella tua pagina web con una serie di video di durata non superiore ai 30 secondi realizzati nella tua struttura, che raccolgano le recensioni di alcuni tuoi clienti sul loro soggiorno? Originale, potente, efficace.

 

2) Conosci e promuovi in modo chiaro il tuo vantaggio competitivo.

Identifica la tua Unique Selling Proposition (UPS), il tuo vantaggio competitivo, quello che ti rende diverso. Anche se pensi di eccellere in vari aspetti, sicuramente c’è qualcosa in cui spicchi. Usalo per promuoverlo nella tua pagina web in un modo che risulti chiaro a tutti coloro che entrano nel sito.

Un contesto ineguagliabile, un servizio spettacolare, un rapporto qualità-prezzo da favola… riassumendo: cosa offri in più degli altri?

 

3) Assicurati di avere un processo di prenotazione online “per negati”.

Quanto più facile rendi il processo di prenotazione a chi visita il tuo sito web, quanto minore sarà la possibilità che il processo di prenotazione venga abbandonato. Non chiedere informazioni di cui non hai bisogno, inserisci il tasto di prenotazione in una posizione ben visibile e non in una pagina secondaria, cura il design, etc. La sola presentazione trascurata di questo tasto può far desistere un gran numero di visitatori.

E, non serve neanche dirlo, se non offri questa opzione, il processo si complica, con le conseguenze negative che ciò comporta.

 

4) Vendi esperienze invece di elementi materiali.

Numerosi studi hanno dimostrato che siamo esseri emotivi, che nelle nostre decisioni di acquisto il fattore emotivo prevale sempre su quello razionale.

Per questo, crea frasi e slogan del tipo vieni a provare sensazioni uniche, fatti contagiare dalla pace della nostra valle, raggiungi il cuore di Roma dai nostri appartamenti, anziché usare frasi più terra terra come “agriturismo di due piani con Jacuzzi”, o “appartamento nel centro di Roma con grande terrazza”.

 

5) Non definire solo un target, ma anche le buyer-personas.

Sicuramente tutti avete presente quale sia il vostro target di clienti, ma a chi ci riferiamo con buyer-peronas?  Lo vediamo attraverso un esempio preso dal nostro settore:

Supponiamo che il tuo target siano persone giovani e di mezza età, di classe medio-alta, amanti della natura. Questo gruppo include diverse buyer-personas; ci saranno giovani coppie in cerca di relax, gruppi di amici non sposati che cercano attività all’aria aperta, giovani famiglie con bambini piccoli che vogliono godersi un ambiente diverso, etc.

Tutti coloro hanno motivazioni, necessità e un processo di acquisto molto diversi tra loro. Per questo, la loro identificazione ci permetterà di infocare la comunicazione in modo differente per ogni gruppo, per ogni buyer-persona.

 

6) Sfrutta il potere dei social networks

Aggiorna regolarmente le tue pagine nei social networks (non serve che ti complichi la vita utilizzandone 10, basta che ne usi un paio, quelli che ritieni più interessanti per la tua attività). Così facendo, darai continuità e farai parlare della tua struttura; potrai far presa sulle tue differenti buyer-personas grazie a messaggi diversi, in maniera più semplice rispetto alla pagina web.

Non commettere l’errore di relegare in un angolo le icone che portano alle tue pagine social, mettendole in un punto impossibile da trovare, e assicurati che conducano alla tua pagina, e non a quella di chi ha realizzato il tuo sito web. In quanto canale basico di comunicazione con i tuoi potenziali clienti, devi essere in primo piano.

 

7) Usa la tua pagina web per offrire contenuti unici, e lavora sul tuo branding.

E se aggiungessi un elemento extra per far aumentare gli accessi al tuo sito web? Sfrutta le possibilità del contesto in cui è inserita la tua struttura, della tua esperienza nel settore, etc., per creare qualcosa con la tua impronta, che dia valore aggiunto a chi visita il tuo sito e ti faccia guadagnare punti nella loro decisione finale.

Che ne dici di qualcosa del genere: “La guida di Apartamentos Bernini per spremere al massimo la tua visita a Salerno”, o “I 5 luoghi che devi assolutamente vedere se soggiorni a Case Vacanza Luna e perché”? L’originalità è il tuo marchio di fabbrica!

Questi 7 consigli ti aiuteranno a far sì che migliori la percentuale di persone che visitano il tuo sito web e che finiscono col prenotare da lì. Da AvaiBook ti accompagniamo in tutti gli step per far sì che sia così, sfruttaci al massimo!

 

ENCUÉNTRANOS EN NUESTRAS REDES SOCIALES

Tags:, ,

Síguenos en la red

Suscríbete a nuestros contenidos

¡Sé el primero en conocer nuestras novedades!

Publicaciones

Volver